Come trovare la nicchia di mercato ideale per il posizionamento del tuo brand.

Ovvero l’importanza di aumentare il grado di specializzazione del tuo know how differenziandoti dai tuoi concorrenti.

mauro manfredi harviup

Pubblicato il  25 ottobre 2018

Parleresti mai di tema a te caro con una persona a cui non interessa minimamente l’argomento?

No, evidentemente.

Eppure, se ci pensi bene, questo è proprio ciò che accade nel business quando non hai la piena consapevolezza di cosa stai offrendo e soprattutto a chi.

Il problema è che senza questa consapevolezza sei portato, inevitabilmente, a disperdere le tue forze (e quelle del tuo team o dipendenti) in ogni direzione e con scarsi risultati.

E mentre i clienti non arrivano, la concorrenza si fa via via sempre più agguerrita, a tal punto da minacciare in maniera importante il tuo operato, la tua impresa, la tua vita.

Se ti ritrovi, anche solo in parte, in questa breve descrizione, allora troverai utile e di tuo interesse il tema trattato in questo articolo: come trovare la nicchia di mercato ideale per il posizionamento del tuo brand

Il concetto di nicchia di mercato

posizionamento brand e nicchia di mercato

Prima di illustrarti come puoi sfruttare il concetto di nicchia di mercato a tuo vantaggio, partiamo dalla sua definizione più comune e ampiamente condivisa.

(…) la nicchia è una parte di mercato che la concorrenza non ha ancora raggiunto, o che essa ha parzialmente occupato, ma in maniera tale da non venire incontro in modo soddisfacente (ndr) alla domanda. (wikipedia)”

“Il rischio nasce da non sapere cosa stai facendo.”

WARREN BUFFET

Non importa che tu sia un imprenditore già affermato oppure un aspirante startupper con un’ottima idea da realizzare; per evitare di bruciare risorse preziose senza risultato, è innanzitutto necessario che tu comprenda il concetto di nicchia con l’obiettivo di far emergere il lato distintivo del tuo know-how (tradotto in prodotto o servizio) e costruire, su di esso, il tuo impero.

Suona troppo da “grande annuncio”? Non importa, quando scoprirai l’importanza di questo concetto ti renderai conto da solo che questo approccio può salvarti l’impresa (e/o la vita).

Dopotutto se vuoi ottenere risultati diversi da quelli che hai avuto fino a ieri, devi tentare altre strade, ma in maniera intelligente e lungimirante.

Trovare la tua nicchia di mercato significa acquisire, con un approccio propenso all’apprendimento continuo, la consapevolezza di cosa la tua impresa (o il tuo nuovo business) offre realmente al mercato e di chi, nello specifico, può essere interessato a trarre il beneficio promesso dal tuo prodotto o servizio.

Questo significa esaminare e analizzare i tratti distintivi della tua offerta al fine di comprendere le leve della domanda, ovvero i motivi che possono spingere un potenziale cliente a scegliere la tua soluzione o prodotto.

La consapevolezza di mercato

Per fare questo ti occorrerà anche acquisire una consapevolezza di mercato, cioè conoscere il contesto nel quale ti stai muovendo al fine di trovare quelle domande, relative al problema che ti proponi di risolvere, alle quali i tuoi concorrenti non stanno rispondendo per le più svariate ragioni.

Questa consapevolezza può aiutarti a generare un’iniziale ipotesi di posizionamento del brand che unita alla consapevolezza dei numeri (ovvero rispondendo alla domanda: “quanto è ampia la mia nicchia di mercato?”) ti permetterà di identificare la tua nicchia.

A quel punto avrai trovato la tua “green zone”, dove il tuo business potrà recitare la parte di leader indiscusso, differenziandoti da ciò che fanno i tuoi concorrenti.

"Specialismo" vs "generalismo"

La consapevolezza di mercato può essere sicuramente un ottimo strumento per validare le tue ipotesi e quindi per costruire il posizionamento del brand e la tua identità d’impresa.

Se fatta nel modo giusto, questa attività, ti aiuterà a individuare il tuo pubblico target e a definire le modalità con cui comunicare il tuo business in maniera chiara e comprensibile.

Sì, perché è con la chiarezza e la trasparenza dei concetti che puoi ottenere attenzione e comprensione dai tuoi potenziali clienti.

posizionamento brand e nicchia di mercatoQuesto significa in poche parole uscire dal “generalismo” facendo emergere, grazie alla tua esperienza e al tuo know-how distintivo, quel grado di specializzazione che può aiutarti a guadagnare credibilità e fiducia da parte di coloro che sentono come prioritario o importante il problema che ti proponi di risolvere.

Chiariamo il concetto con un esempio pratico e se vuoi anche banale.

Rispondi a questa semplice domanda: se dovessi aver bisogno di curare il tuo cuore a chi ti rivolgeresti?

Probabilmente a un cardiologo specialista e con ottime “recensioni” da parti di chi, come te, soffre o ha sofferto del tuo stesso problema.

Decidi quindi di rivolgerti a uno specialista perchè sai che può offrirti la soluzione migliore e più efficace al tuo problema, non è forse così?

Ecco perchè trovare la propria nicchia di mercato vuol dire innanzitutto specializzarsi nella risoluzione di un problema (il ma di cuore in questo caso).

Certo, non si può presumere che ogni nicchia sia sempre profittevole e redditizia.

Per questo motivo è necessario partire dal valore espresso dalla tua impresa per fare focus su quei tratti che possono avere un impatto importante sul mercato, permettendoti così di trovare quella nicchia in grado di soddisfare le esigenze economiche del tuo business.

Conclusione: un metodo per il posizionamento del tuo brand

In questo articolo abbiamo visto in estrema sintesi che cosa significa trovare la nicchia di mercato ideale per il posizionamento del proprio brand e l’importanza di aumentare il grado di specializzazione del proprio know how per poter offrire la soluzione migliore al problema “sofferto” dai potenziai clienti (o per il soddisfacimento di un loro particolare bisogno).

Per concludere potremmo sintetizzare e tradurre questo tipo di approccio in un metodo pratico che ti consiglio di applicare e seguire passo passo:

Per trovare la tua nicchia di mercato ideale dovrai nell’ordine:

  1. Definire il contesto di mercato (concorrenti) nel quale intendi operare;
  2. definire il carattere innovativo e/o distintivo della tua proposta, rispetto agli altri;
  3. definire l’ampiezza del tuo mercato, il suo trend nonché il suo grado di riciclabilità;
  4. costruire la tua strategia di posizionamento distintivo.

Questo, come puoi ben capire, è un tema assai rilevante per chi come te vuole costruire o dare un nuovo impulso al proprio business differenziandosi dalla concorrenza.

Se di tuo interesse, quindi, riprenderemo questo argomento in uno dei prossimi articoli (unitamente alla presentazione di alcuni casi pratici), così da aiutarti a comprendere meglio come lanciare o rilanciare il tuo business posizionando correttamente il valore del tuo brand sul mercato.

Se non vuoi perderteli iscriviti alla nostra newsletter compilando il form qui sotto.

Iscriviti alla nostra newsletter per non perderti i prossimi articoli

* indicates required

HarviUp - Business Design userà i dati da te forniti tramite il form di contatto per inviarti: email informative e per fini commerciali, e la Newsletter. Per favore, seleziona il tipo di consenso:


Puoi cancellarti dalla mailing list di questo sito, in qualsiasi momento, semplicemente cliccando sul link che trovi in fondo alle mail che t'invieremo. Per ulteriori informazioni consulta la nostra Privacy Policy sul sito. Cliccando su "Iscriviti" accetterai i termini in essa contenuti.

We use MailChimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to MailChimp for processing. Learn more about MailChimp's privacy practices here.

Ti è sembrato interessante?

Leggi altri articoli per approfondire

Seguici sui nostri canali social